Alga Spirulina: a cosa serve? La guida completa

La guida completa di Severino Becagli: utilizzi, benefici e storia dell’alga Spirulina

Quali sono i mille utilizzi dell’alga verde-blu miracolosa? Scopri di seguito i benefici per la salute e come la Spirulina viene utilizzata in ambito officinale e medico. L’alimento del futuro, chiamato anche superfood, contiene grandi quantità di elementi nutritivi fondamentali per il nostro organismo. Contiene un rapporto di valori nutrizionali molto più alto rispetto a qualsiasi altro cibo e per questo viene utilizzata anche dagli astronauti. Leggi qua tutte quello che c’è da sapere sull’alga Spirulina Severino Becagli.

Severino Becagli - Alga Spirulina Benefici

A cosa serve l’alga Spirulina

L’alga, conosciuta anche come ‘cibo degli dei’, è uno degli abitanti più antichi del nostro pianeta. Si tratta di un’alga chiamata Spirulina per la sua tipica forma a spirale, di colore tra il verde e il blu. La spirulina è considerata uno degli alimenti più completi per l’organismo umano, tanto da essere appellata anche ‘superalimento del XXI secolo’. È stata dichiarata “alimento del futuro” dalla FAO nel 2008.

Alga Spirulina: che cos’è?

Facciamo chiarezza: la Spirulina (Arthrospira Platensis) è un “cianobatterio”comunemente denominato “alga azzurra” benché non appartenente alla classe delle alghe. Il ceppo “gemello” di Spirulina (Arhrospira Maxima) non è ad oggi riconosciuto come alimento dall’Unione Europea.

Le incredibili proprietà di questa alga verde

Scopriamo insieme quali sono le proprietà nutrienti del “cibo degli dei”:

Proteine

La Spirulina essiccata ha un alto valore proteico: tra il 55-77% del suo peso.
Essa racchiude anche ficobiliproteine, in particolare la Ficocianina e l’Alloficocianina.

Amminoacidi essenziali

Gli amminoacidi sono elementi che compongono le proteine assunte dal nostro organismo. Quando ingeriamo un alimento, il nostro apparato digerente è in grado di scomporre le proteine in amminoacidi semplici in modo che il nostro corpo le possa assimilare. Tra gli amminoacidi però, ve ne sono alcuni (per l’esattezza otto) che il nostro corpo non è in grado di sintetizzare autonomamente: gli amminoacidi essenziali. La Spirulina li contiene tutti con le stesse proporzioni del latte materno, pronti per essere assimilati.

Grassi insaturi

Gli acidi grassi insaturi sono i grassi ‘sani’, ovvero quelli in grado di abbassare il numero dei trigliceridi nel sangue e diminuire il colesterolo.
Fra questi, in particolare, sono presenti nella Spirulina:

  • l’acido linoleico;
  • l’acido alfa-linoleico;
  • l’acido gamma-linoleico;
  • l’acido stearidonico;
  • l’acido docodaesaenoico;
  • l’acido arachidonico;
  • l’acido eicosapentaenoico

Vitamine

La Spirulina è anche ricca di vitamine utili all’organismo umano per un corretto equilibrio delle sue funzioni. In particolare, l’alga contiene le seguenti:

  • vitamina A;
  • vitamina D;
  • vitamina C;
  • vitamine E;
  • vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B6,B9)

Sali minerali

Quest’alga dal colore verde-blu contiene anche molti sali minerali e microelementi essenziali per il nostro corpo:

  • calcio;
  • ferro;
  • zinco;
  • potassio;
  • selenio;
  • sodio;
  • rame;
  • fosforo;
  • magnesio;
  • manganese;

I benefici e gli utilizzi officinali dell’alga Spirulina

I principi nutritivi sopra descritti rendono l’alga importantissima nella lotta a diversi disturbi e patologie. Vediamo insieme quali:

Curare le allergie

La Arthrospira Platensis è anche in grado di migliorare le risposte immunitarie del nostro organismo, perciò è utile nella cura delle allergie.
Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Medicinal Food, nel 2005, assumerla abitualmente contribuirebbe a combattere le allergie, in particolare la febbre da fieno e la rinite allergica. Altre fonti e pubblicazioni confermerebbero, inoltre, che la Spirulina sia anche in grado di aiutare i soggetti affetti da infiammazioni e artrite.

L’alga Spirulina come base di una dieta sana

La Spirulina può aiutare anche nella scelta di adottare una dieta sana.
Sia in casi di malnutrizione che di sovrappeso la Spirulina si rivela un validissimo alleato a supporto di una dieta sana e ricca di nutrienti.
In caso di denutrizione aiuta a prevenire l’insorgere di anemie e contribuisce a fornire una fonte di vitamine, grassi, proteine e amminoacidi facilmente assimilabili dall’organismo.

Assunta prima dei pasti nei casi di sovrappeso, accelera la comparsa del senso di sazietà grazie all’abbondanza di nutrienti ed al loro effetto sulla secrezione di colecistochinina. Può in tal senso trovare spazio nelle terapie dietetico-comportamentali volte alla riduzione del peso corporeo.

L’assunzione di alga Spirulina riduce i trigliceridi nel sangue, stimolando l’aumento del cosiddetto ‘colesterolo buono’ (HDL) e riducendo invece quello cattivo e della pressione alta, responsabili delle malattie cardiovascolari.

Può la Spirulina combattere l’invecchiamento?

L’alga verde è in grado di regolare le funzioni metaboliche e muscolari del nostro corpo. Grazie all’elevatissimo contenuto di antiossidanti è in grado di ridurre i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Spirulina: l’alleata migliore di chi pratica sport

Contenendo molte proteine utili a chi pratica sport abitualmente, la Spirulina è un ottimo supporto energetico. Il suo contenuto di ferridossina e biotina rallenta la produzione di acido lattico. L’elevato contenuto di vitamine e minerali funge da co-fattore enzimatico per sostenere la produzione energetica durante uno sforzo muscolare particolarmente intenso.

Chi usa la Spirulina?

Le aziende interessate ad acquistare alga Spirulina possono appartenere a diversi campi imprenditoriali diversi. Ad esempio uno degli impieghi più utili per la Spirulina è quello degli integratori alimentari. Inoltre anche aziende farmaceutiche possono servirsi di questa alga per scopi terapeutici e in forma di compresse, oppure preparati (la Spirulina ha effetti benefici nella cura dell’Herpes Simplex ed è utile per stabilizzare il livello di zuccheri nel sangue – diabete mellito tipo 2).

Stesso discorso vale per aziende erboristiche o per aziende produttrici di integratori o di alimenti funzionali, che si occupano di produrre prodotti di erboristeria naturale a base di alghe.
All’alga potrebbe essere interessata anche un’impresa cosmetica per creare creme per la pelle. La Spirulina infatti è un potente alleato alla lotta all’invecchiamento della nostra epidermide.

Ma la Spirulina ha anche impieghi molto più inaspettati, come quello alimentare: ecco allora che un’azienda alimentare potrebbe essere interessata ad un prodotto di qualità per confezionare prodotti a base di Spirulina o nutrizionalmente arricchiti da Spirulina (per esempio pasta alla Spirulina).

Alga Spirulina: esistono controindicazioni?

Generalmente l’assunzione di Spirulina non genera effetti collaterali, se essa è assunta nelle quantità consigliate. Essendo infatti ricca di nutrienti, il rischio è quello di incorrere in un sovraddosaggio di principi attivi in essa contenuti. Inoltre, è necessario assicurarsi della qualità del prodotto offerto ai propri clienti, per far sì che non si generino problemi.

Quali sono le caratteristiche per determinare che siamo in presenza di alga Spirulina di qualità?

Spirulina pura

Per essere considerata pura, l’alga non deve essere trattata chimicamente, né durante la coltivazione né durante la produzione, e non deve presentare aggiunte di additivi o altre sostanze che ne alterino la qualità. Di solito un colore verde chiaro è indicatore di una scarsa qualità del prodotto. Al fine di preservare la purezza inoltre l’ideale è che le alghe crescano in un ambiente protetto e confinato.

L’alga organica: Spirulina Bio

Per essere “BIO” è necessario avere una specifica certificazione secondo le norme UE e sull’etichetta deve comparire il simbolo europeo del BIO () oltre ai codici dell’operatore che la produce e dell’organismo di controllo, la cui validità è verificabile sul sito del Ministero dell’Agricoltura. In particolare, la Spirulina bio non può essere trattata con additivi artificiali, coloranti, dolcificanti o OGM.

Spirulina 100% made in Italy

Il fatto che la Spirulina sia coltivata, lavorata e confezionata in Italia è garanzia di qualità. Infatti, il nostro Paese in quanto membro dell’Unione Europea, è vincolato dai regolamenti sulla qualità dei prodotti in essa in vigore. In più, i prodotti Severino Becagli rispettano e sono riconosciuti anche dalle norme USA. Si ricorda che i prodotti che non sono 100% made in Italy ma solo “made in Italy” possono anche essere semplicemente confezionati in Italia, ma provenire da qualsiasi stato estero.

Come deve essere coltivata l’alga Spirulina per essere di qualità?

La spirulina deve essere innanzitutto certificata, controllata e selezionata.
Il controllo deve partire dal DNA stesso dell’alga, in modo da scegliere il ceppo di Spirulina Platensis più idoneo alle condizioni climatiche dell’area di coltivazione e, soprattutto, per verificare che non si tratti di “Spirulina Maxima” (specie attualmente non riconosciuta come alimento nell’UE).

In secondo luogo, la coltivazione deve avvenire in ambienti fisicamente e biologicamente ben controllati; Severino Becagli ha optato per condurre una coltivazione all’interno di vasche aperte dotate di una particolare conformazione idrodinamica. Le migliori condizioni per lo sviluppo di una coltura di qualità si ottengono grazie ad una corretta ventilazione ed esposizione alla luce solare. Gli ambienti di coltivazione non devono essere contaminati da agenti esterni.

L’alga Spirulina: una produzione di qualità

Stessi canoni di non contaminazione devono essere adottati anche nella fase di lavorazione. Il processo di produzione si sviluppa in due fasi: la filtrazione e l’essiccazione. Tutto deve avvenire in locali a temperatura controllata e con filtri “assoluti” HEPA, che consentono di operare in ambienti sterili. Parte importante del processo di produzione per ottenere un prodotto di qualità è quella riguardante l’analisi microbiologica e nutrizionale, e la verifica dell’assenza di contaminanti.

Tipologie di Spirulina in commercio per aziende

Le tipologie di Spirulina in commercio sono molte: la troviamo essiccata in “spaghettini”, scaglie, capsule, compresse, sotto forma di granulato e fresca,. Severino Becagli offre le seguenti soluzioni per mantenere un elevato standard del prodotto:

Alga Spirulina fresca

Ottenuta con uno speciale processo di filtrazione spinta, si presenta con una consistenza simile ad una pasta fresca, ha una caratteristica particolare: l’alga è ancora “viva” ed enzimaticamente attiva quando viene raccolta e spedita ai nostri acquirenti. Questo permette di conservare intatte tutte le proprietà nutritive dell’alimento che può essere già confezionato e immesso sul mercato. Questo tipo di Spirulina viene preparato solo su richiesta dell’azienda o del cliente perchè Severino Becagli attiva uno speciale procedimento per garantire la conservazione delle particolari caratteristiche della Spirulina.

E’ consigliabile che sia spedita massimo in confezioni da 1 a 3 kg perché la sua conservazione è di soli 7 giorni e deve essere perciò consumata entro massimo una settimana. Deve essere conservata in al riparo dalla luce e ad una temperatura di compresa tra 4 e 8 gradi centigradi (temperatura frigorifero).

Granulati a base di alga Spirulina

La Spirulina in granulato è prodotta in quattro diversi tipi. Questi quattro granulati presentano diversi apporti nutritivi: in particolare essi si distinguono per diverso bilanciamento tra carboidrati e proteine. La qualità del granulato di Spirulina è facilmente verificabile versando una piccola quantità di polvere in acqua e controllando la colorazione del liquido, che a seconda del tipo di grano varia dall’azzurro al verde-bluastro, che illuminato direttamente dalla luce artificiale di una torcia elettrica mostra riflessi rosso-purpurei. Questa fluorescenza è rivelatrice della presenza di Ficocianina, componente essenziale della Spirulina che ne definisce la qualità.

Questo semplice test comproverà la purezza del prodotto. La Spirulina così lavorata può essere venduta in confezioni più grandi rispetto alla Spirulina fresca (da 1 fino a 10 kg) e può essere consumata fino a 36 mesi dopo la data di acquisto.

Alga Spirulina essiccata

L’alga viene essiccata in modo che si mantenga più a lungo e in un ambiente totalmente sterile. Il processo di essiccazione avviene al di sotto dei 45 gradi centigradi, in modo da mantenere inalterate le proprietà dell’alga, mentre il confezionamento pone il prodotto in atmosfera controllata al riparo dalla luce e da agenti ossidanti, che determinerebbero un decadimento delle proprietà benefiche della spirulina. L’alga così conservata può essere utilizzata fino a 36 mesi dopo il suo acquisto, conservandola al riparo dalle alte temperature.